Guerra e Pace: Mantova

La rivalità con i mantovani, a differenza di tutte le altre, è abbastanza recente; nel senso che prima del nuovo millennio praticamente non esistevano precedenti fra le due tifoserie. Certo, non c’era simpatia, ed i mantovani (così come gli spallini) odiano il Veneto in generale. Ma il fatto è che, a parte qualche scaramuccia a Mantova nella stagione 1986/87, non era mai successo praticamente nulla. Col nuovo millennio le due squadre hanno cominciato ad incontrarsi con molta più frequenza, ed il rapporto ha cominciato ad evolversi verso la rivalità

 

Duemilauno

Nella stagione 2000/01 le due squadre si ritrovano di fronte nel campionato di serie C2. La partita di ritorno si gioca al “Martelli” nell’ultimo turno di campionato, le due squadre non hanno più niente da chiedere al campionato in quanto il Padova è già matematicamente promosso in C1 mentre il Mantova è fuori dalla zona playoff. Dalla Città del Santo si muovono poche decine di tifosi, e purtroppo fra questi c’è chi pensa di essere più furbo degli altri e gira per la città avversaria con la sciarpa al collo. Così la sciarpa gli viene sottratta, ma non solo: non contenti, gli ultras mantovani decidono di infierire, spaccando il naso alla persona in questione. Questo episodio, gratuito, darà il via alla rivalità ed all’antipatia reciproca. 
Da segnalare quel giorno alcune scaramucce vicino al settore ospiti, e l’impresa di due ragazzi giunti in Vespa fino alla curva di casa.

Piovene Rocchette

Nell’estate 2005 i biancoscudati disputano un’amichevole precampionato proprio contro il Mantova. La sede dell’incontro è Piovene Rocchette, che è anche sede del ritiro precampionato dei biancorossi e che è invasa dai tifosi virgiliani, su di giri per la promozione in B appena ottenuta. All’amichevole, i nostri tifosi si presentano in una ventina di unità, e vengono attaccati dai mantovani, in numero molto maggiore. Come logica vuole, finiranno con l’essere condannati dai numeri. 
Nel 2010 le due squadre si incontrano nuovamente, questa volta in campionato di serie B, ma a parte qualche scaramuccia fra padovani e polizia a Mantova, non succede assolutamente nulla. 

Tempi recenti

Padovani a Mantova nella stagione 2015/16, sottolineano i fatti capitati in Coppa Italia

Nell’estate 2015 Padova e Mantova si ritrovano di fronte al Martelli per la Coppa Italia di serie C. Una cinquantina di ultras biancoscudati elude la scorta, presentandosi al bar dei tifosi di casa ed invitandoli allo scontro. I mantovani però non riusciranno a tirar su un numero decente di partecipanti.
Nella partita di campionato tuttavia tenteranno di rifarsi: nel prepartita si avvicinano al parcheggio degli ospiti (insieme ai gemellati bresciani e cesenati) tirando sassi, i nostri reagiranno scontrandosi con la polizia.
L’ultimo episodio in ordine temporale risale alla stagione 2017/18: il Mantova, fallito e costretto a ripartire dai dilettanti, gioca in trasferta a Campodarsego, nell’hinterland padovano; ed una quarantina di mantovani prima della partita si presenta davanti il Bar Mondial, ritrovo di tifosi biancoscudati della zona, danneggiandone le vetrate.
E’ una rivalità ancora molto sentita.

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: