Giuseppe “Bepi” Bergamin

“Orgoglio, dignità ed appartenenza sono i valori che porteremo in ogni campo. Ogni campo ci vedrà sostenitori appassionati e civili, nel rispetto della nostra città e della nostra gente. Noi siamo la società, ma il Padova siamo tutti insieme!”

Luogo e data di nascita: Campo San Martino (PD), 1 gennaio 1952
Luogo e data di morte: Padova, 22 luglio 2020
Ruolo: Co-fondatore della Biancoscudati Padova nel 2014, Presidente della Biancoscudati Padova nella stagione 2014/15, Presidente dell’A.C.Padova dal 2015 al 2017, Azionista nella stagione 2017/18

L’imprenditore

Dopo aver conseguito il diploma di geometra, Giuseppe Bergamin avrebbe voluto iscriversi ad Architettura, una delle sue grandi passioni; ma per ragioni personali non gli fu possibile. Entrò quindi a lavorare in vetreria, e da lì cominciò a sviluppare un nuovo interesse, coniugando quello che era il suo lavoro con la sua passione per l’architettura. Iniziò quindi ad interessarsi alla curvatura del vetro, una lavorazione che all’inizio degli anni ’70 era praticamente inesistente.
Nel 1984 fonda la Sunglass, azienda che si occupa specificamente della curvatura del vetro, ed inizia a lavorare con alcuni dei più grandi architetti italiani e stranieri (Fuksas, Renzo Piano, Adrian Smith, ecc.), producendo da se i macchinari necessari alle lavorazioni. Negli anni Sunglass ha partecipato a progetti prestigiosi come Elbphilharmonie ad Amburgo, la Louis Vuitton Foundation di Parigi, il Mas Museum di Anversa o il Musée du Vin di Bordeaux; dando dimostrazione di una fortissima capacità innovativa che ne decreterà il successo e la leadership nel campo della curvatura del vetro.

Il presidente

Appassionato di calcio sin dai tempi della gioventù, si distinguerà prima come giocatore, poi come allenatore ed infine come presidente dell’A.C.D. Villafranchese, carica quest’ultima che ha ricoperto per ben 17 anni.
Nel luglio 2014, all’indomani della mancata iscrizione dell’A.C.Padova al campionato di Lega Pro che di fatto ne determina l’esclusione da qualsiasi campionato professionistico, fonda insieme al socio Roberto Bonetto la A.S.D. Biancoscudati Padova, che riprende logo e colori della vecchia società e che ottiene il mandato di rappresentare la città di Padova. La prima stagione sarà ricordata come “L’anno della rinascita”, uno dei più belli degli ultimi 25 anni per tutti i tifosi padovani. La prima parte del campionato vedrà un testa a testa appassionante con l’Alto Vicentino di Rino Dalle Rive; poi nella seconda parte della stagione la Biancoscudati Padova prende il largo, ottenendo la promozione con ben quattro turni d’anticipo.
L’anno successivo la Biancoscudati Padova torna a chiamarsi semplicemente A.C. Padova, riottenendo dal sindaco il titolo sportivo. Il presidente Bergamin, con la Sunglass, si renderà artefice della ristrutturazione dello Stadio Appiani, che vuole diventare la nuova “casa” delle giovanili biancoscudate. In campionato il Padova si piazza al quinto posto, sfiorando l’accesso ai playoff per la serie B. Playoff che arrivano durante la sua terza stagione da dirigente, con Oscar Brevi in panchina ed un girone dominato da Venezia e Parma. Tuttavia i biancoscudati escono quasi subito, eliminati a sorpresa dall’Albinoleffe.
All’indomani della conclusione della stagione 2016/17, Giuseppe Bergamin annuncia le proprie dimissioni da presidente, durante una conferenza stampa spesso scandita dalle sue stesse lacrime di commozione, rimanendo all’interno della società come azionista di maggioranza. Nell’estate 2018 cede le proprie quote azionarie a Joseph Ourghoulian, uscendo definitivamente dal Calcio Padova dopo un periodo di soli quattro anni, durante i quali tuttavia è entrato prepotentemente nel cuore dei tifosi per la sua autentica passione per i colori biancoscudati, la sua competenza e la sua signorilità.
Malato da tempo, si spegne il 22 luglio 2020 all’ospedale di Padova. Il suo funerale sarà salutato da oltre 600 tifosi biancoscudati con un grande striscione: “Dolore, commozione, gratitudine: il popolo biancoscudato piange e ti rende onore. Ciao Bepi – Gli Ultras Padova”

Foto

Video

Translate »
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: