Padova ed il cruccio dello stadio

Recentemente nel blog di Facebook “Passione Biancoscudata” è stato aperto un sondaggio il cui titolo era “Cosa deve fare il Padova per far reinnamorare i padovani?”. Le opzioni presenti erano: 1) Un nuovo stadio o il rifacimento totale dell’attuale; 2) Almeno una decina d’anni fra serie A e serie B; 3) Una vasta operazione di marketing rivolta alla città ed alla provincia; 4) Un mix di tutte e tre le cose precedentemente dette; 5) il Padova non farà mai più reinnamorare i padovani, perchè questa non è più una città per il calcio.
Al sondaggio hanno partecipato 270 tifosi in tutto. Potremmo definirlo un “campione identificativo” della tifoseria biancoscudata. Bene, l’opzione più gettonata, colei che ha vinto il sondaggio con gran distacco, è “Un nuovo stadio o il rifacimento totale”. ben 132 tifosi infatti, quasi il 50% dei votanti, ritiene lo stadio il problema principale del Calcio Padova, un problema che tiene lontana la città.
Al secondo posto, staccatissimo, “Almeno una decina d’anni fra serie A e serie B”, con 66 voti, segnale che comunque anche la cronica mancanza di soddisfazioni e di risultati importanti si fa sentire.
Al terzo posto con 42 voti, coloro che credono che l’interesse si possa risvegliare attraverso un mix di tutte e tre le cose (stadio, risultati, marketing ), mentre la voce del marketing si è piazzata molto dietro con 16 voti. Singolare che 14 persone abbiano votato per due opzioni non previste inizialmente: per la precisione ben 9 hanno votato “Giocare all’Appiani” e 5 “Tornare a vedere in campo 11 leoni e non 11 conigli bagnati”.
Nessuno ritiene Padova “una città inadatta a fare calcio.

Insomma, il problema stadio si conferma sempre come il più sentito dai tifosi. E proprio in questi giorni il discorso è diventato attuale grazie all’approvazione del progetto esecutivo. Già che ci siamo, approfittiamo per smentire in parte quanto riportato dalla stampa: non c’è nessun ritardo dovuto al Covid, pertanto i cantieri dovrebbero partire regolamente a settembre 2020 per chiudersi verso ottobre 2021.
Quello che va capito, è che la curva nuova migliorerà sicuramente il tifo e l’ambiente ma che il grosso dei problemi non si risolverà con la curva: bisognerà continuare a battagliare e soprattutto riuscire ad aprire un dialogo con qualsiasi parte politica che si avvicenderà a Palazzo Moroni nei prossimi anni!

Ad ogni modo, noi lo ribadiamo, si tratta di un altro passo avanti nella direzione giusta!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...